1

LUCERA: QUESTIONE INDENNITÀ, RUSSO RISPONDE ALLE “INESATTEZZE” DI DE SABATO

Riceviamo dal Consigliere comunale della lista Luceraduepuntozero Chicco Russo

de sabatoLUCERA – Caro Consigliere De Sabato, la quantità di inesattezze recentemente da lei riferite alla stampa sul mio conto, pur senza proferire mai il mio nome, impone una breve replica da parte mia. Innanzitutto devo congratularmi per la tempistica: in questo momento storico e politico, sentire parlare proprio lei di coerenza è a dir poco paradossale. La invito a ricordare qual era, solo fino a qualche giorno fa, il suo pensiero più volte espresso, anche pubblicamente e non senza gran vigore, sul nostro Sindaco, sul Presidente e la squadra tutta. Ma in questi miei primi mesi di consiliatura ho capito che in politica la poltrona ha il magico potere di far cambiare idea con grande facilità.
Detto questo, veniamo ai fatti. Premesso che lei non conosce quali siano le mie abitudini in termini di devoluzione e beneficenza, così come io non conosco le sue, mi rendo conto che le proposte quanto più sono populiste tanto più fanno breccia. Peccato che a questo giro le sia andata male, perché, dopo avere strumentalmente avanzato una proposta di ordine del giorno al solo fine di mettere in difficoltà la maggioranza, si è improvvisamente ritrovato catapultato in una nuova realtà e adesso non sa più come venirne fuori. Per citarla, attenzione a fare populismo, perché potrebbe rivelarsi un autogol. Anche se, dopo aver visto lei e i suoi colleghi di coalizione votare contrariamente il bilancio e successivamente passare in maggioranza, non mi farebbe meraviglia vederla votare contrariamente alla sua stessa proposta. Ammesso e non concesso che arriverà mai in consiglio. Confermo di essermi dichiarato più volte contrario alla sua proposta, solo perché l’ho sempre ritenuta male articolata.

Mi spiego meglio: sono favorevole a qualsiasi iniziativa che possa portare ad un risparmio per l’ente e quindi anche alla rinuncia e/o riduzione delle indennità degli amministratori. Diversamente non condivido il fatto di destinare queste somme solo ad alcune categorie di cittadini ben individuate. Ottima strategia caro Consigliere De Sabato: avete accusato me ed altri colleghi consiglieri di esserci inventati il consiglio comunale dei giovani per raccattare voti tra i ragazzi… e poi c’è chi magari li va a cercare tra la povera gente. Concludo dicendole che la prossima volta può tranquillamente fare il mio nome (che per completezza le ricordo: Francesco Russo o Chicco, se preferisce), così potrà evitare lo sforzo di trovare appellativi, quali “consigliere dello stesso gruppo consiliare” o “consigliere adepto”. Qui di adepto c’è solo lei nei confronti di un certo modo di fare politica che di certo non mi appartiene, né mi apparterrà mai.
Per il futuro, qualora avesse da obiettare qualcosa sul mio operato la invito a farlo di persona e nelle sedi deputate. Con lo stesso livello di stima di sempre, cordialmente la saluto.

(Comunicato stampa)

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>