Immagine 2021-05-30 215721

LUCERA: R-INNOVIAMO LUCERA E FORZA ITALIA “NESSUNA INTESA GIÀ RAGGIUNTA CON IL SINDACO PITTA, SOLO IN CASO DI DIMISSIONI SI VEDRÀ IL DA FARSI”

Riceviamo dai  Consiglieri Comunali  Antonio Buonavitacola, Giuseppe De Sabato, Franco Angelo Ventrella , dal  Coordinatore Politico Forza Italia – Lucera Giuseppe Marracino e dalla Presidenza Associazione R-Innoviamo Lucera Antonella De Sabato

Vincenzo Checchia

Vincenzo Checchia

- I sottoscritti consiglieri comunali, la Presidenza dell’Associazione R-Innoviamo Lucera, la segreteria politica di Forza Italia – Lucera, in relazione a quanto riportato dal consigliere comunale Vincenzo Checchia, in occasione della conferenza stampa svolta il 29 maggio 2021 presso la Villa Comunale della nostra città, tengono a precisare che nulla è cambiato circa le dichiarazioni rese dai sottoscritti consiglieri nel Consiglio Comunale del 20 maggio 2021, allorquando lo stesso sig. Checchia, a nome del nuovo gruppo consiliare “Con… Emiliano”, ha formalmente dichiarato l’abbandono della maggioranza che sostiene il Sindaco Pitta.

In tale consiglio, i sottoscritti consiglieri comunali  De Sabato, Buonavitacola e Ventrella, hanno invitato il Sindaco Pitta a prendere atto che dopo soli 7 (!) mesi non era più sostenuto da una maggioranza in Consiglio per cui era d’obbligo dimettersi e, nell’interesse della città, visto il particolare momento epidemiologico e di gestione del dissesto finanziario (fra l’altro creato proprio da molti consiglieri facenti capo al sig. Checchia), verificare formalmente, mediante consultazioni chiare e trasparenti, se vi fossero le condizioni per evitare (le terze in pochi mesi, sempre generate dallo stesso gruppo politico “abbandonante”!!!) nuove elezioni, con grave danno economico per le già precarie casse comunali e per il vuoto amministrativo che si verrebbe a determinare in questo difficile momento. In relazione, poi, all’accusa del Checchia, circa presunte intese già raggiunte con il Sindaco Pitta (evidentemente il Checchia dimentica che proprio il suo gruppo sta tenendo riunioni per ricostruire “l’antica brigata”), frutto, a suo dire, di un modo di fare della “vecchia politica”, si sottolinea che proprio gran parte degli ora appartenenti al gruppo “Con… Emiliano… (sicuri che dobbiamo dire Emiliano?)”, facenti capo al Checchia, vantano nel Consiglio Comunale anni di consiliatura di lunga durata (se non sbagliamo circa anni 8!!!) ben superiore ai sottoscritti, e che le motivazioni addotte per l’abbandono della maggioranza devono essere attribuite proprio a quella che il Checchia chiama “vecchia politica” (che invece gli appartiene) riconducibili a mancati riconoscimenti di “occupazioni” di poltrone (leggasi candidatura a Sindaco, ovvero in subordine Presidente del Consiglio ovvero futura candidatura dello stesso Checchia nel nuovo Consiglio Provinciale).

Detto quanto sopra, non per polemica, ma per amore di verità e di trasparenza, i sottoscritti ribadiscono che solo e solamente con le dimissioni del Sindaco sarà possibile verificare se sussistano le condizioni affinché si possa evitare alla nostra città di recarsi nuovamente alle urne, che sarebbero determinate, in ogni caso, dal desiderio di soddisfare le ambizioni di chi, probabilmente, per logiche “parentali” è stato sacrificato sull’altare di Via Capruzzi a Bari.

(Comunicato stampa)

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>