84829130_1391011147735494_8419846169022169088_o

CHE COSA RESTERÀ DI QUESTO CAMPIONATO

campionatoLUCERA - Cosa resterà di questa stagione calcistica 2019/2020 e del campionato di 1^ categoria girone A? E’ molto difficile mettere insieme le tante emozioni che dal mese di agosto ad oggi abbiamo vissuto; sembra che sia passato tanto tempo e invece non più di un mese fa eravamo a gridare sugli spalti “forza Lucera”, e ora siamo lì, sospesi in quell’ultimo unanime grido: goool!!!!!!. Eravamo lì ad applaudire i nostri ragazzi per le emozioni che ci hanno regalato nell’ultima partita vinta. Di emozioni e di veleni quest’anno ce ne sono stati tanti, ma andiamo per ordine; si parte in campo neutro per inagibilità del nostro Stadio, tante polemiche con l’amministrazione e con l’impegno dell’assessore Checchia a risolvere il problema dell’agibilità. Si parte con una vittoria che lascia ben sperare in una grande annata; subito ridimensionata dalla sconfitta contro un modesto Cagnano, poi una serie di vittorie che rilanciano le quote del club bianco celeste. Si gioca in casa ma sul campo del San Pio X. La partenza di molti giocatori importanti inibisce le aspettative e il gioco della squadra che trova difficoltà a vincere in trasferta. La dirigenza sostituisce con altrettanti ottimi acquisti che mette a disposizione del mister Bertozzi. Intanto si inizia a vincere e a salire di quota, si stenta fuori casa ma siamo lì a combattere per le prime posizioni. In Coppa Puglia le cose vanno meglio e siamo a quarti. I risultati, anche se positivi, non sono costanti e la dirigenza inizia ad avere sintomi di insofferenza.

Lo stadio è ancora lontano dall’affidamento. Il nervosismo serpeggia in tutti gli ambienti del club ma si cerca di andare avanti soffocando i malumori di tutti. Tanto tuonò che piovve. L’acqua è arrivata a Sannicandro, ultima in classifica:campionato perdiamo 2 a 1. Perdiamo l’onore, la 2^ posizione in classifica, ma anche l’allenatore che tanto bene aveva fatto alla società e alla squadra. Giorni tumultuosi tra la tifoseria e la società per l’esonero inaspettato. Anche la stampa si schiera dalla parte del lavoro svolto da Bertozzi. La società resta ferma sulle decisioni e nomina alla guida della squadra l’allenatore in seconda Di Flumeri. Inizia una nuova stagione fatta di 4 vittorie e una qualificazione in semifinale di Coppa. Nuove emozioni e grandi speranze di riconquistare il secondo posto. Rinasce l’entusiasmo intorno alla squadra che gioca bene e riesce a vincere anche in 10 uomini. Poi arriva questo nemico invisibile che rompe provvisoriamente la grande ascesa del Lucera. Che succederà adesso? Sicuramente il campionato non riprenderà e se dovesse riprendere non sarà più lo stesso. La lega o congelerà quest’anno calcistico lasciando questa classifica o al massimo farà fare un torneo concentrato in 15 giorni, tipo mondiale, dove si giocherà a porte chiuse ogni giorno. Alla fine che cosa ci resterà di questo campionato? Tutte le prodezze dei nostri ragazzi filmati dal nostro bravo Davide Pellegrino, sempre presente e sempre disponibile. Le parate di Curci sui calci di rigore. Le grandi giocate di Balletta. L’irruenza e la bravura di Di Gioia. Le scorribande di Pellegrino. I gol inaspettati di Simone. Il grande spirito di gruppo stampato negli abbracci. Le esultanza e le grida del pubblico. I cori delle Teste Matte. Ma soprattutto ci resterà il sorriso di Mamah e le sue acrobazie dopo un gol. Le sue bellissime giocate che mandavano in visibilio il pubblico presente. La Pantera Nera come è stato ribattezzato sul campo, ma soprattutto ci resterà il suo ringraziamento al papà bianco dopo aver segnato l’ennesimo gol. A noi la speranza che il Lucera lo ritroveremo per il prossimo anno in promozione. Rimanete a casa che ce la faremo. Forza Lucera.

Redazione Sport

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>