Pierluigi Balducci

“MY WAITS” CON SERENA SPEDICATO AD ANDRIA E LUCERA

Serena SpedicatoANDRIA / LUCERA – Sabato 12 gennaio (ore 21 – ingresso con contributo) all’Auditorium “Michele Palumbo” del Liceo Scientifico “Riccardo Nuzzi” di Andria, per la rassegna “Jazz…In”, e domenica 13 gennaio (ore 21:30 - ingresso con contributo) nelle sale di Palazzo D’Auria a Lucera, doppio appuntamento di presentazione di “My Waits. Tom Waits Songbook“, un omaggio al grande cantautore statunitense della cantante leccese Serena Spedicato con arrangiamenti originali del bassista Pierluigi Balducci eseguiti con Vince Abbracciante (fisarmonica), Antonio Tosques (chitarra) e Pierluigi Villani (batteria). La voce adamantina di Serena Spedicato, così lontana dalla roboante interpretazione di Waits, dona eleganza e nuova linfa alle melodie waitsiane nei dieci brani contenuti nel disco prodotto nel 2012 da Koinè, collana editoriale dell’etichetta Dodicilune guidata da Gabriele Rampino (direttore artistico) e Maurizio Bizzochetti (label manager). 

Il mondo di Tom Waits, poeta dannato, cantore per eccellenza dell’America underground, visionario ma legato alla realtà della strada, raffinato ma attento alla realtà degli ultimi (prostitute, ubriaconi, clochard), autore di storie di un mondo minore, scritte tra strade abbandonate, vicoli bui, locali fumosi, motel di periferia, costituisce un riferimento assoluto nella musica contemporanea; e, proprio perché molto legato alla figura e alla cifra del suo autore, costituisce un “songbook” difficile, che ha molto ispirato i migliori interpreti (da Ute Lemper a Scarlett Johansson) come i migliori songwriter del nostro tempo (in Italia, un nome su tutti, Vinicio Capossela). Tuttavia, proprio il peso specifico di Waits ha scoraggiato una rilettura completa della sua opera. Per questo, My Waits, di Serena Spedicato, rappresenta un atto di coraggio, oltre che un atto di devozione. In My Waits, infatti, Spedicato e il suo gruppo di raffinato jazz da camera – pur nel pieno rispetto della poesia e della metrica waitsiane – decontestualizzano il songbook del poeta californiano, tratto esclusivamente dai suoi primi dischi (da “Closing Time” sino a “Heartattack and Wine”), donandogli una interpretazione jazz fresca e convincente.

L’etichetta Dodicilune è attiva dal 1996. Dispone di un catalogo di oltre 250 produzioni di artisti italiani e stranieri ed è distribuita in Itali a e all’estero da IRD in circa 400 punti vendita tra negozi di dischi e store. I dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online, ascoltati e scaricati su una cinquantina tra le maggiori piattaforme del mondo.

(Comunicato stampa)

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>