cremeria letterale

CREMERIA LETTERARIA 7 GIUGNO CON MARCO CIRIELLO

letterariaLUCERA – In attesa di dare il via anche quest’anno alla Rassegna estiva “In Riva al Duomo”, Cremeria Letteraria ospita giovedì 7 giugno alle 20,30 lo scrittore e giornalista napoletano Marco Ciriello ed il suo ultimo lavoro “Un giorno di questi” (Rubettino Editore). Il libro è un’immersione nella Napoli del decennio Ottanta – quella violentissima ed euforica che va da Cutolo a Troisi – con una breve parentesi romana tra l’onirico e il ministeriale, tra Fellini e il borghese piccolo piccolo. Attraverso lo sguardo di un giornalista di cronaca nera si assiste all’inesorabile mutazione della città: dal fumo di contrabbando che dalle strade arriva nelle redazioni; al rapporto umano, ancora possibile, con gli ultimi guappi; fino all’arrivo della Nuova Camorra, la stessa che uccide Giancarlo Siani, raccontato qui secondo un’altra verità, quella prima affiorata e poi sommersa. Intanto, chi registra, vede scorrere avvenimenti e persone, morti, agguati e partite. Un romanzo per giorni, ogni frammento uno di questi, passati incontrando i fratelli Giuliano, Maradona, il principe di San severo, Nicola Pugliese, Franco Califano, Nunzio Gallo, Joe Marrazzo, Enzo Biagi. Poi il distacco e l’approdo nella Capitale, a un nuovo giornale, con altre scene e altri incontri (qui si vedono De Michelis, Zeffirelli, la Pivano, la spiaggia di Ostia senza Pasolini, addirittura Marco Polo e Pablo Escobar). Infine il ritorno a Napoli, da straniero, del protagonista. Un racconto lieve, dolente, ironico, nostalgico e vitale.

Marco Ciriello, laureato in architettura, scrive per Il Messaggero e Il Mattino, dove cura le rubriche di critica letteraria Hitch22, in omaggio a Christopher Hitchens, e Herzog. Ha seguito e raccontato per Il Mattino dal 2004 Mondiali di calcio e Olimpiadi. Ha scritto per La Repubblica, Vanity Fair, Il Foglio, Il Fatto Quotidiano, per tv e teatro: l’ultimo dei suoi racconti, Eravamo quasi in cielo, sul Campionato di calcio 1943-44 vinto dai Vigili del Fuoco della Spezia, è stato portato in scena da Gianfelice Facchetti. È autore, tra gli altri, dei documentari Ezra Pound, Poeta – andato in onda su Sky Arte HD – e Storia della Triennale di Milano, 8 episodi dagli anni ’20 fino alla XXI edizione, prodotti da Didi Gnocchi e 3D. Ha un suo blog che aggiorna quotidianamente. È stato tra i cento nomi dello sport di Gianni Mura nell’anno 2015. Conversa con l’autore: Michele Colucci Info: 3273509326 – 3470850970

(Comunicato stampa)

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>