Maschile

CRESCE L’ATTESA PER IL BIG MATCH A CERIGNOLA

matchLUCERA – L’appuntamento atteso per mesi finalmente è arrivato. Sabato sera a Cerignola è in programma il big match che potrebbe rimettere in discussione il ruolo di capolista del campionato di serie C maschile di pallavolo. La Diesse Group Volleyball Lucera, seconda in graduatoria a soli tre punti, farà visita alla Tecnomaster, formazione che finora ha perso un solo incontro e che quindi guida meritatamente il girone A. Decisiva fino a questo momento è stata proprio la partita di andata vinta dalla squadra di Pino Tauro.

“Ci stiamo preparando ad affrontare una gara chiaramente molto difficile – ha commentato l’allenatore della Diesse Group Gianni Furno – contro una squadra costruita con elementi di categoria superiore, e lo hanno dimostrato perdendo una sola partita. D’altra parte noi crediamo nelle nostre capacità, non ci riteniamo inferiori a nessuno e stiamo lavorando intensamente per restituire la sconfitta subita in casa in una partita decisa da singoli episodi”. Tutti i giocatori hanno svolto gli allenamenti settimanali con impego e disponibilità, e soprattutto sono annunciati con un atteggiamento ben diverso rispetto all’ultimo impegno che li vedeva contrapposti al fanalino di coda Cassano. In effetti alla vigilia di partite di questo tipo non c’è bisogno di sollecitare più di tanto le motivazioni che scaturiscono spontaneamente per un appuntamento che può valere una stagione. Ancora più difficile è l’impegno che attende la farmacia Fares Volleyball di serie D femminile, poiché la squadra lucerina sabato sera ospiterà la capolista Bitonto, finora senza sconfitte e vera dominatrice del campionato.

(Comunicato stampa  Diesse Group Volleyball Lucera)

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>