20180121_162317

L’ASD SPORT LUCERA VINCE, BATTENDO IL TROIA PER 3 A 2, MA NON CONVINCE

luceraLUCERA – Il Lucera vince il derby diocesano, battendo il Troia per 3 a 2 in una partita tutta da dimenticare sia sotto il piano del gioco che sotto quello della concentrazione. Sembrava tutto in discesa dopo i primi dieci minuti, lasciando sperare in una giornata tranquilla, alla ricerca del gioco e delle soddisfazioni personali. Invece abbiamo assistito con ansia ad una partita dai risvolti rocamboleschi, con la consapevolezza di poter perdere e che solo un errore, nel finale del portiere Troiano, ha permesso al Lucera di aggiudicarsi l’intera posta.

La cronaca: il Lucera scende in campo con un 4-3-3; in porta Colantonini, in difesa Giordano, Bortone, Favulli e Carità, a centrocampo Danese, D’Emilio e Disciglio, in attacco Russolillo, Pellegrino e Patruno.

Il Lucera parte subito all’attacco e al 5’, Russolillo, dalla trequarti della sinistra, con un pallonetto al palo opposto del portiere porta in vantaggio il Lucera. Il secondo gol porta la firma di Disciglio, al 9’, che di testa mette in rete su cross di Danese. Dopo questo spumeggiante avvio ci si aspettava un goleada e invece il buio più totale. La manovra diventa lunga e macchinosa, non si gioca più sulle fasce e la squadra si allunga sempre di più. Pian piano il Troia prende coraggio e al 32’ su una palla inattiva l’arbitro concede un rigore, inesistente, per una spinta in area di Giordano sull’attaccante. A nulla servono le proteste se non a rimediare qualche cartellino giallo: è il 2 a 1. Il primo tempo si chiude con il Troia in attacco. Nella ripresa ci si aspetta una squadra più raccolta pronta a colpire in contropiede.

Nel secondo tempo, un po alla volta, palloni su palloni, il Lucera perde la concentrazione e il Troia si fa sempre più pericoloso con palle buttate all’interno dell’area, mettendo in apprensione il reparto difensivo. Su una di queste incursioni, l’ex di turno Savino, gira in diagonale, con palla ad effetto, una palla che lambisce il palo battendo l’incolpevole Colantonini. E’ il 2 a 2. Panico sugli spalti e in campo. Entra prima La Gatta e poi De Biase, tenuti a riposo in panchina, per dare più incisività all’attacco.

Per oltre 15 minuti si assiste ad azioni confuse, i giocatori diventano sempre più nervosi e l’arbitro ci mette qualcosa di suo con decisioni poco convincenti. E’ un incubo. Il Troia si convince di fare sua la partita e si fa sempre più minaccioso in attacco. Al 40’ su una punizione di D’Emilo buttata in area, La Gatta con la complicità del portiere troiano riesce a portare il Lucera fuori da una situazione grottesca e a regalare i tre punti; 3 a 2 è il risultato finale.

Il Lucera visto oggi non ha convinto e siamo preoccupati per il futuro. Ogni partita diventerà sempre più difficile man mano che andiamo avanti.  Abbiamo vinto e portato a casa i tre punti ma per vincere il campionato ne dobbiamo totalizzare 30 di punti e con le foggiane in testa sarà un’impresa ardua. Domenica giochiamo sul difficile campo del Cerignola, e  non ci resta che gridare Forza Lucera.

Redazione Sport

Campionato di Seconda Categoria, Girone A

Risultati della XIV giornata
Carpino Calcio – Foggia Incedit 0-1
Real Foggia – Puglia Sport Altamura 3-1
Salvemini Manfredonia – Academy Sannicandro 3-0
San Giovanni Rotondo – Gioventù Calcio Cerignola 4-3
Sport Lucera – Troia 3-2
Vieste – Real Sannicandro 3-2

Riposo: Calcio Palo

Classifica
Foggia Incedit 29
Real Foggia 27
Sport Lucera 24
Salvemini Manfredonia 23
Real Sannicandro 21
Gioventù Calcio Cerignola 19
San Giovanni Rotondo 19
Academy Sannicandro 17
Calcio Palo 16
Vieste 12
Puglia Sport Altamura 11
Carpino Calcio 11
Troia 6

 

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>