21462952_1659963280715751_2274466430570033318_n

LUCERA, QUINTA EDIZIONE “SAGRA DELLE SAGRE”

LUCERA – Grande successo alla 5^ edizione della Sagra delle Sagre svoltasi sabato 9 settembre, un percorso enogastronomico e artistico messo in piedi dalla truppe della Pro Loco di Lucera. Migliaia di persone si sono districati all’interno del centro storico. Intreccio di gastronomia del territorio accompagnato da professionisti della musica. Due piazze a contendersi il primato delle prelibatezze della Capitanata. Piazza della Repubblica con il famoso “Caciocavallo impiccato” (caciocavallo fuso alla brace spalmato su bruschette di pane di Sant’Agata di Puglia che ha registrato il tutto esaurito a “Orecchiette a Corte”, orecchiette nere con sugo e ricotta dura (i cosi detti: Cicatill nerve pa ricotta tosta) a le “lanedd e fasule”di Panni, passando per la “pasta di salsiccia” di Casalnuovo Monterotaro, innaffiato il tutto con il Cacc e mitte di Lucera, per poi rinfrescarsi con la dolcezza delle Angurie della famiglia Cenicola.

L’altra piazza quella di San Francesco o meglio conosciuta come piazza dell’ex Tribunale di Lucera con il Cif di Lucera a fare da apripista con “Cicatill ca rucule”, “PizzeFritte” di Troia, “Soffritto di Maiale con sott’aceto di peperone” di Orsara di Puglia, “Sagra du Cillit” (pancetta con pomodorini e peperoncino) di Casalvecchio di Puglia, e ancora “Sagra dello Sfriciullo” di Ortanova e poi la dolcezza dei “Sapori del Borgo Antico” di Bovino con un piatto biologico di Ceci, olio d’oliva e bruschetta. Poi ancora la tanto attesa San Paolo di Civitate con la “Sagra del Torcinello”il  “Cous  Cous” preparato da mani abili di Integrimi e infine, oltre al Cacce e Mitt, il tanto atteso angolo dei Dolci curato quest’anno dalla Pro loco di Lucera. Le piazze si sono unite con un percorso artistico, passando per la bellissima piazza Duomo, con eventi musicali di straordinaria bravura facendo decollare l’intera manifestazione.

Pizzica e tarantella dal gruppo Terra Nostra Folk e dai balli del gruppo Etnos di Raffaella Spirito, con artisti di strada in piazza della Repubblica. Piazza Duomo allietata dalla bravura della Orchestra Giovanile del Garibaldi, magistralmente condotta dal maestro De Biase, nella splendida cornice del Palazzo Vescovile. 100 mt più in là, in piazza, c’era il magico mondo dello Swing  con il quartetto di De Monte, da Bublè a Frak Sinatra. Seguendo il percorso ci si ritrovava in piazza Nocelli dove il bravo Antonio Siani con il suo quartetto proiettava tutti nel sud America con il Samba di Toquinio e Vinicius de Moraes. Via Zuppetta non è da meno con un duo di chitarra e mandolino di  Neck e Neck mandando in visibilio, con assolo di chitarra, le centinaia di persone radunatesi. La serata si è conclusa con un gruppo di ragazzi africani che con i loro tamburi hanno cantato e ballato canzoni di emigrazione. Un cocktail perfetto per una serata magica piena di sapori, colori e profumi sotto il cielo stellato del bellissimo Centro Storico. Complimenti a tutte le Pro loco intervenute e un grande ringraziamento alla Pro Loco di Lucera.  Le emozioni sono arrivate al cuore attraverso il linguaggio della musica, delle passioni di molti volontari  e del  linguaggio delle favole. Questa è una bella favola: raccontiamola anche il prossimo anno.

La redazione

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>