cremeria al duomo

LA CREMERIA LETTERARIA A SUON DI BLUES

letterariaLUCERA – Ancora serata musicale mercoledì 9 agosto alle 21,00 in Cremeria Letteraria, questa volta all’insegna del Blues. Ad esibirsi infatti per la Rassegna InRival Duomo sarà infatti il Jelly Roll Blues Duo, formato dai due musicisti Alex Nespoli e Luigi Rodio, i quali si propongono di esplorare il macromondo del Blues in tutte le sue declinazioni, cercando di ripercorrere tutti gli steps fondamentali della musica afroamericana, dal blues più primordiale di Charley Patton e di Robert Johnson, passando per le evoluzioni del ragtime e del Gypsy Jazz.  Un viaggio all’interno di una delle forme espressive più intriganti del secolo scorso. ALEX NESPOLI (voce, chitarra, banjo, ukulele, dobro) Attivo sin dal 1997 in numerose formazioni, si è dedicato all’esplorazione di diversi generi, dall’heavy metal, al rock, al blues, passando per il jazz, la musica sperimentale e il progressive rock. Nel 2008 si è esibito al Doom Over Vienna. Laureato in Beni Archivistici e Librari con una tesi in Storia delle Scritture Esposte in Età Tardoantica e Altomedievale presente anche nel catalogo della Bodleian Library di Oxford.  Si è dedicato lo stesso interesse per l’archeologia, alla ricerca musicale, nell’intento di analizzare le diverse strutture della musica afroamericana. Ha pubblicato un racconto per la raccolta “Una Penna per Poe”. LUIGI RODIO (armonica, clarinetto) All’anagrafe Luigi De Luca, è un artista di origini garganiche, pittore, poeta, ricercatore e docente di musica. La sua formazione accademica è prettamente musicale, ha studiato clarinetto, didattica, composizione, direzione d’orchestra e solo successivamente pittura.

Il suo percorso artistico ha avuto molte evoluzioni estendendosi a tematiche differenti; la sua attività produttiva si è principalmente concentrata nella ricerca musicale applicata all’arte grafica, allo scopo d’individuare connessioni tra i due linguaggi e fornire allo spettatore la possibilità di fruire l’opera pittorica sia visivamente che sonoramente. Ideatore e ricercatore nell’ambito della tecnica audiocromatica, ricerca che è possibile visionare sul sito audiocromologia.jimdo.com L’attività pittorica di Luigi Rodio si è concentrata in diversi temi oltre a quelli musicali, in particolare nella produzione dei notturni, l’artista prende spunto dalle luci della notte (lampioni, stelle, pescherecci in alto mare, fari di auto) per creare composizioni luminose figurative o astratte, in cui l’elemento oscurità viene contrapposto alla ricerca stessa della luce. Il tutto è volto a creare atmosfere molto evocative, paesaggi e percorsi immaginari fatti di poesia e intime visioni.
Il suo linguaggio espressivo è volto verso un continua evoluzione, allo scopo di cogliere di volta il volta soggetto, interpretandolo secondo l’esigenza del momento. La tecnica diventa, quindi, il risultato di un’analisi approfondita del soggetto stesso, attraverso il colore e la gestualità pittorica.

Tra le mostre che lo hanno visto partecipe ricordiamo:
-Partecipazione al “46° e 47° Premio Primavera, Mostra internazionale di pittura e Bianco e Nero. (Vincitore del premio “Città di Foggia 2012” e del premio “74 galleria dell’artista 74”)
-3 Esposizioni presso L’Art Caffè Letterario di Via Ostiense
-Partecipazione alla 15° e 16° rassegna d’arte contemporanea “San Valentino” Vico Del Gargano
-Esposizione presso il museo civico di Foggia
-Esposizione presso il Museo Civico di San Paolo Civitate
-Esposizione presso La.Vi in via Tomacelli Roma
-Esposizione presso Palazzo Sirena di Fagnano Castello
-Mostra personale presso il museo civico di Troia
-Mostra personale presso Palazzo Dogana di Foggia (con il patrocinio della provincia di Foggia)-2 Mostre e conferenze sull’audiocromologia presso palazzo de Crecchio a Lanciano (2015/2016)
- Partecipazione al “Premio Lupo” (2016)

(Comunicato stampa)

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>