annullato

I “VENTUNO GRAMMI” NON CI STANNO E REPLICANO PICCATI AL M5S

21 grammiGentile redazione, siamo un gruppo di ragazzi con l’hobby della musica, che da anni, animato esclusivamente da passione e spirito di amicizia, suona in giro per la Puglia e non solo. Senza voler fomentare alcuna polemica, ci piacerebbe semplicemente portare all’attenzione dei Vs. gentili lettori un accadimento assai spiacevole occorsoci a Lucera, anche per chiarire diverse e surreali inesattezze riferite dal locale Movimento Cinque Stelle in un comunicato diffuso nella mattinata di oggi, 12 agosto.

Considerata la totale assenza di fondi comunali e consapevoli che essere cittadini voglia dire anche e soprattutto partecipare attivamente alla vita sociale e culturale del nostro territorio, abbiamo accolto con entusiasmo la proposta dell’assessore Federica Triggiani e della Commissione “P.I., Cultura ed Eventi” di collaborare ad una sorta di “cartellone alternativo” a budget zero. Grazie alla disponibilità di tante altre persone, si è riuscito a realizzare un programma estivo con piccoli eventi nei mesi di agosto e settembre e noi siamo stati orgogliosi, per quel che era nelle nostre possibilità, di prendervi parte dando un fattivo contributo. Ok, la nostra musica potrà non piacere a tutti come pure qualcuno potrà storcere il naso di fronte a spettacoli non proprio da Broadway ma in tempi di crisi, lo sforzo di realizzare qualcosa per la città al meglio delle nostre possibilità, dovrebbe essere quantomeno apprezzato. E non parliamo di targhe o gagliardetti ma di semplice e umano rispetto – questo sconosciuto – in una città dove tanti si sentono professionisti e pochi si rimboccano le maniche.

Per realizzare il nostro spettacolo, come gruppo musicale Ventuno Grammi, ci siamo adoperati ad ottenere tutte le autorizzazioni, accollati tutte le spese del caso e il sindaco Tutolo, oltre che ad adoperarsi a che il montaggio del palco avvenisse in tempi rapidissimi, ha anche contribuito personalmente al saldo dei costi per i diritti SIAE ironizzando che se avesse saputo suonare uno strumento, sarebbe salito con noi sul palco. Per la fornitura dell’energia elettrica sia noi sia l’assessore Triggiani richiedevamo la collaborazione del titolare di un locale di Piazza Duomo che gentilmente, fino al giorno stesso dell’evento, si è detto disponibile a concederci una presa dal suo esercizio.

Arrivati sul posto, in serata, dopo aver caricato sul palco strumentazione e service audio, lo stesso titolare si rifiutava di concederci quanto preventivamente pattuito, persino a fronte del nostro ultimo tentativo di trovare un accordo economico pur di non mandare all’aria una serata per la quale erano giunti, tra gli altri, anche numerosi nostri amici dai paesini limitrofi, e rimostrando a noi contro l’ordinanza del primo cittadino che imponeva, durante le feste comandate, la riduzione dei tavolini all’esterno per i pubblici esercizi di Piazza Duomo. Quali che siano le reali motivazioni dell’improvviso diniego – precisando che, comunque, non fosse da parte sua un atto dovuto, quello di concedere la propria fornitura elettrica – non è stato certamente un comportamento simpatico, soprattutto perché non teneva conto dei sacrifici, anche economici, di cinque ragazzi che stavano facendo qualcosa per la loro città, in via totalmente gratuita. Come pure spiacevoli sono state le considerazioni di qualcuno che ci tacciava di essere sprovveduti e dilettanti per non aver affittato un generatore di corrente o per esserci affidati a questa Amministrazione.

Per quanto attiene il generatore, a saperlo per tempo, avremmo provveduto anche a quello. Riguardo all’Amministrazione Comunale, sottolineando di non avere nessuna appartenenza politica (alcuni di noi non sono neanche residenti a Lucera), non possiamo che apprezzare lo sforzo profuso da assessore e Commissione competente nel portare avanti un programma a costo zero e la disponibilità del primo cittadino a trovare soluzione ai problemi anche in orari extra. Problemi che molto probabilmente riusciremo a superare riprovando ad organizzare per il 18, sempre a nostre spese. Perciò riteniamo sinceramente fuori luogo e assolutamente infondato il comunicato del Movimento Cinque Stelle, dal quale minimamente ci sentiamo rappresentati, condito di virgolettati e considerazioni assai fantasiose. Con il sindaco, unitamente al tecnico del service, abbiamo valutato le possibili soluzioni per ovviare allo sgradevole inconveniente.

Dopo alcune ipotesi, siamo stati costretti a desistere. Non sappiamo a che titolo parli questo gruppo politico e come faccia a raccontare i fatti. In realtà neanche ci interessa. Ciò che invece ci preme sottolineare è la miopia, in certi casi, da parte di chi potrebbe e dovrebbe promuovere il nostro territorio attivando un percorso di crescita reciproca, nonché la mancanza di onestà intellettuale da parte di chi strumentalizza, alla disperata e in maniera nauseante, qualsiasi situazione della vita per fini politici – sia pure il tentativo da parte di una band locale di regalare uno spettacolo alla piazza. Doveva essere una sera all’insegna del divertimento; si è trasformata nell’ennesima grigia pagina di una città che non sa apprezzare nulla. Nè i grandi sacrifici, né i piccoli gesti.

(Comunicato Stampa – 21 grammi)

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>