bioecoagrim_compost

PETRELLA: “…L’ETERNIT NON PUZZA!”

eternit

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta che Gianni Petrella, responsabile dell’impianto di produzione della Bioecoagrim, ha indirizzata al Sindaco di Lucera Antonio Tutolo.

«Purtroppo non ho potuto verificare la cosa, ma mi è stato riferito che la mia precedente lettera sarebbe stata figlia di un pagamento ricevuto dal titolare (considerandomi un suo “arruolato”); ma se la cosa fosse vera…

Innanzitutto ti dico (d’ora in poi non ti porgo nemmeno del “Lei” perché come persona non lo meriti) che non ho bisogno di ulteriori compensi in quanto sinceramente ho una retribuzione mensile da far invidia a parecchi. Secondo: se intendi far passare la mia figura come un suddito di Montagano ti sbagli di grosso, quello che a te può sembrare servilismo è semplicemente fiducia incondizionata verso un imprenditore che sa fermamente quello che fa, ci crede fino in fondo e lo porta a termine: “T’E FA’ CAPACE” CHE COME IMPRENDITORE NON SI DISCUTE E I SUOI CONTINUI SUCCESSI LO TESTIMONIANO!!!, quindi invece di continuare a fare il pagliaccio cerca di sfruttare al meglio le occasioni di sviluppo che ti si presentano. Infine ti dico che se il PIL di una città potesse essere determinato dalle CAZZATE dette o fatte da un relativo sindaco, beh!, allora Lucera diventerebbe la DUBAI italiana!!!

Poi, se intendi far decollare l’economia locale razionando i consumi d’acqua o eliminando i buoni pasto ai dipendenti comunali, fallo pure e continua a renderti ridicolo: l’economia la si rilancia solo creando le prospettive per la realizzazione di progetti volti a creare sviluppo ed occupazione.

Vogliamo poi parlare della “Cittadella Federiciana” che tu e i tuoi seguaci (anzi no, quelli sono sudditi) ritenete fantasiosa ed illusoria? Ti voglio ricordare che in soli due mesi il centro storico è stato messo in una condizione straordinaria sia dal punto di vista estetico che da quello puramente allegorico, per non parlare poi della ripercussione positiva avuta dal punto di vista commerciale; condizione che non ha avuto precedenti e il tutto grazie all’abilità ed alla potenza economica del soggetto in esame.

A tal proposito voglio anche rammentarti che non si è trattato (come molte volte tu stesso hai sottolineato) di escamotage finalizzati all’allora campagna elettorale, tant’è vero che lo avrebbe rifatto quest’anno se non fosse stato per gli atti vandalici subiti che ne hanno precluso inevitabilmente la realizzazione!!!

Altri sproloqui: i presunti, fantasmagorici suoi amici che sarebbero chiamati ad investire sul territorio lucerino… Un semplice esempio? La mongolfiera in piazza Matteotti è costata diverse migliaia di euro, risorse che sono state reperite esclusivamente da altri imprenditori. Una piccola dimostrazione di come reperire risorse economiche e reinvestirle nel nostro territorio per svilupparlo… Probabilmente anche il cervello di un àcaro lo capirebbe.

ULTIMO: volevo avvisarti che tutta la corte celeste che hai interpellato è arrivata puntualmente in azienda: ebbene non ha trovato nulla di anomalo e questa è un’ulteriore dimostrazione che la nostra azienda è perfettamente in regola, il tutto confermato dall’ultima vertenza regionale di qualche giorno fa dove si è trattato esclusivamente il tema dei rifiuti compostabili e dove siamo stati chiamati in causa per risolvere l’annoso problema del trattamento degli stessi, essendo considerati, come impianto di compostaggio, un fiore all’occhiello sia per tecnologia avanzata applicata che per conduzione esemplare dello stesso.

Che dire? Hai fatto un’altra delle tue belle figure!!!

P.S. - Vedi che i panelli di eternit sono ancora lì sotto casa mia: quando li fai rimuovere? Non hai detto che ci tieni così tanto alla salvaguardia dell’ambiente della nostra città ed alla nostra salute? Forse la soluzione c’è per farti rimuovere quel fibrocemento amianto! Potrei suggerire a Stefano di acquistare l’azienda con tutto l’eternit se è in vendita, così il giorno dopo verrai ad accamparti con la tenda!!!

Ah, già! Ma l’eternit non puzza!».

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>