carabinieri_-_posto_di_blocco_6

FOGGIA, ARRESTATI PER SPACCIO DI STUPEFACENTI

arrestatiFOGGIA – Continuano le operazioni di controllo del territorio dei Carabinieri del Comando Compagnia di Foggia che hanno portato, nei giorni scorsi, all’arresto di tre persone.

Nello specifico un’importante operazione è stata portata a termine in Orta Nova per il contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto nei confronti dei più giovani. Dopo un attento servizio di osservazione, i Carabinieri controllavano tre soggetti, tra cui due minorenni, rinvenendo alcune dosi di hashish.

Nella disponibilità di un quarto individuo, identificato in M. G. classe ‘73 di Orta Nova, veniva trovata una dose di sostanza stupefacente, la somma di venti euro ed un taglierino sporco di sostanza.

I Carabinieri si portavano, pertanto, presso l’abitazione di quest’ultimo dove rinvenivano, occultato nell’armadio, un intero panetto di hashish del peso di 100 grammi, oltre a materiale per il confezionamento.

Il tutto veniva  sequestrato ed il M. sottoposto alla misura degli arresti domiciliari; dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente con l’aggravante della cessione a minorenni.

Una seconda persona, M. F. foggiano classe 70, è stato arrestato per evasione dagli arresti domiciliari, misura alla quale si trovava sottoposto per reati inerenti la detenzione e lo spaccio di droga. Nell’occasione il M., a seguito di un controllo effettuato dai Carabinieri presso la sua abitazione, risultava assente e veniva rintracciato poco dopo dai militari che lo arrestavano.

Il terzo arresto, per lesioni aggravate, è di un cittadino tunisino: R.M. classe 59. In via Perrone a Foggia, nella serata di sabato scorso, veniva segnalata una lite tra extracomunitari.

I Carabinieri, intervenuti immediatamente, riuscivano a bloccare un soggetto, identificato poi nel R., che pochi attimi prima aveva aggredito, per futili motivi, un suo connazionale con un taglierino.

La vittima, sanguinante al volto per il profondo sfregio, veniva soccorsa da personale del 118 e giudicata guaribile in 20 giorni.

L’aggressore è stato associato alla casa circondariale di Foggia.

(Comunicato Stampa)

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>