37124_1g

LEGGO IL MONDO PRIMA DI LEGGERE FESTA PER I DIRITTI DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

leggoLUCERA – E’ questo il titolo dato dalla Scuola G. Lombardo Radice alla manifestazione  che chiude l’anno scolastico: Giovedì 11 giugno dalle 9:30 alle 21:00  tutti in  in Piazza Duomo  per fare insieme il giro del libro-mondo in un solo giorno.

La scuola con il patrocinio del Comune di Lucera e con la collaborazione del  Gruppo  Operativo Territoriale per la promozione del progetto nazionale Nati  per leggere, dell’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e della libreria Il sasso nello stagno, dona alla città le voci delle bambine e dei bambini che interpretano il mondo prima di leggere, invitandoci  a percorrere  strade nuove e a solcare nuovi mari..emozionandoci e spingendoci a pensare.

In piazza, l’ ordinario impegno scolastico delle bambine, dei bambini e delle  docenti diverrà lo STRAORDINARIO, che si fa realtà con dieci postazioni,10 proposte laboratoriali,dieci modi di sperimentare il pensiero: tutti accomunati da un unico grande bisogno formativo e sociale.

leggere e’ scoprire un nuovo  sentiero, coltivare il gusto di osservarlo, ascoltarlo, lasciandosi guidare nel nuovo universo , che a noi si apre. I primi ad incamminarsi saranno proprio i più piccoli, i bambini della scuola dell’infanzia, i nostri pionieri partiranno alla conquista DEL LIBRO E DELLA PIAZZA sin dalle prime ore del mattino.

Ore 9.30 la prima postazione ”Nati per leggere”  proporrà la lettura silenziosa, sussurrata, animata, giocata, drammatizzata e“strappata”  - con  genitori ed insegnanti in veste di Lettori Volontari, coordinati da Paola Capuano , formatrice nazionale di Nati per leggere. Poi, come nei migliori dei convivi,pausa-merenda: cadranno briciole dolci di biscotti sulle pagine dei libri.

Dalle ore 17.00 alle ore 21.30 irrompono in piazza tutti i pionieri della scuola primaria…. A voi auguriamo un’avventura indimenticabile…Seguite le nostre indicazioni…

 Postazione N.2 “Viaggio nel proprio bosco interiore, alla ricerca dell’anima gemella”:una esperienza ludica e sorridente diventa un viaggio interiore con la lettura di un libro, che apre interrogativi esistenziali. Nasce un atelier filosofico-artistico. Diritto a porsi delle domande e a cercare delle risposte.

Postazione N.3 “Differenziamoci”: scopriamo la necessità e il valore inestimabile del mondo che ci circonda, impegnandoci a salvaguardarlo, promuovendo la raccolta differenziata. Un pomeriggio da cameraman, reporter per condividere con i piccoli e i grandi cittadini questo impegno. Diritto a prendersi cura del mondo.

Postazione N.4 “ Aliou dell’acqua – accogliamoci”: le onde del mare nascondono segreti inconfessabili: la paura, il dolore , la preoccupazione dell’altra sponda per chi vive da immigrato. Consegniamo ad una rete le nostre speranze  per un mondo che sia pronto ad accogliere e ad abbracciare chi ha bisogno di noi. Diritto ad avere e donare un abbraccio.

Postazione N.5 “Lentamente”: la lettura della lenta lumaca di Sepulveda diverrà un gioco di prosocialità, perché spesso gli altri ci aiutano a scoprire noi stessi, proprio come accadde alla lumaca,  che tramutò un suo difetto, la lentezza, in suo punto di forza . Diritto a scoprirsi e lasciarsi scoprire.

Postazione N. 6 “Spaesati”:riconoscersi tra le pagine di un libro, anche se non si ha più un volto. E’ l’invito a riconoscere l’identità di ognuno come unica e irripetibile. Diritto ad avere un nome e un volto.

Postazione N.7 “Leggo sulle note e tra le note”:laboratori musicali, ludici e narrativi, che rendono i libri e i brani musicali davvero speciali…entrano in scena i bambini e i libri di JekTessaro, ”le quattro stagioni” di Vivaldi si animano e diventano stupore. Diritto a pasticciare e a vivere cento linguaggi

Postazione n.8 Paura di niente”: ascoltare, osservare e sfogliare un libro diventa: ascoltare, osservare e sfogliare  delicatamente le paure, che accompagnano la vita dei bambini. Un viaggio interiore, che diventa poi una filastrocca corale: ”Paura di niente”, una drammatizzazione, un canto e perché no…un semplice ballo, un drago scaccia paura da “espugnare” con un gioco di spugne, perché le paure possano alzarsi in volo lontano da noi. Diritto ad urlare le proprie paure

Postazione n. 9  Gli amici di Leo: i libri di Leo Lionni sono il filo rosso che ci ha legati, per riflettere su noi stessi, osservare la realtà e per poi tramutarla in musica e arte. Diritto a pasticciare, a vivere cento linguaggi. Diritto a porsi delle domande e a cercare delle risposte.

 Postazione n. 10  ORA LA PIAZZA E’ DAVVERO GREMITA… GRAZIE PER AVER ACCOLTO LA NOSTRA SFIDA…ma non andate  via  si fa teatro in piazza ! C’è il signor”Spinacio Cavoletti, venditore di dolcetti “ che ci invita a trovare il giusto equilibrio tra cavoletti e dolcetti. Diritto ad una sana alimentazione, per ogni bambina, per ogni bambino – in qualsiasi luogo del mondo.

(Comunicato Stampa)

About Redazione AdessoilSud.it

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>